L’uomo nello specchio

Plan B

È lì di fronte a me… e anche lui mi sta guardando.

Si vede chiaramente che è stanco. Anche se lo vedi spesso ridere, si vede negli occhi che la sua verità è nascosta.

È stato tradito e questa cosa l’ha segnato. Ha perso le sue certezze, le uniche cose che lo tenevano una spanna sopra tutti gli altri. Sperava che bastasse il tempo a guarire, ma anche il tempo questa volta non l’ha aiutato. Alla fine ha dovuto fare tutto da solo. Ha dovuto barattare i suoi sogni per riuscire, in qualche modo, a guarire.
Credeva che le cose, che in quel momento avrebbe perso, l’avrebbero in qualche modo reso più leggero. L’avrebbero aiutato a ergersi nuovamente, più forte di prima, sopra tutto. In realtà gli sarebbe bastato uscire dall’abisso in cui era finito. Si sarebbe accontentato di un po’ di speranza in cambio dei suoi sogni.
Così non è stato. Ha dovuto imparare a fare a meno dei suoi punti di riferimento. Ha dovuto imparare a stare da solo.
Purtroppo non era abbastanza maturo per affrontare tutto questo, ed ancora oggi si vede. Si vede tutto quello che ha perso. Si vedono tutte le cose che non è ancora capace di fare. Stare da solo è solo una di queste tante cose.

Lui vorrebbe solo smettere di combattere ed essere forte, ma sa bene che se facesse anche questo non riuscirebbe più a riprendersi. È appeso ad un cornicione pronto a precipitare, senza ritorno, nella depressione e nella pazzia. Vorrebbe un piano B, ma non c’è nient’altro. Ha perso il piano B quando ha deciso di stare solo e di tagliare i ponti con gli altri. Ha perso il piano B quando ha deciso di percorrere la stessa strada dei suoi sogni.
In realtà non è da solo, ma le persone che lo circondano non possono aiutarlo. Paradossalmente le persone che gli sono intorno sono quelle che lo rallentano e gli impediscono di muoversi: dopo aver perso tutto, teme di deludere anche loro.

Alla fine la delusione è il fil rouge che tiene unite tutte queste cose. Lui cercava la felicità ed ora gli è rimasta la delusione. Per questo se ti avvicini vedi che nei sui occhi c’è una lacrima… o forse sei solo troppo vicino allo specchio e quella lacrima è la tua.

Michael Jackson – “Man In The Mirror”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...