Io sono quello che sono

Io sono quello che sono. Mi ci sono voluti anni per essere così. E sogni. E sbagli. Sarei potuto essere infiniti altri. Che a trovarci tutti insieme, a parte una comune e talvolta vaga rassomiglianza, in molti non ci riconosceremmo. Io sono quello che posso. Che può non essere molto, ma non giudicate mai nessuno per ciò che non è. Al posto suo, voi sareste potuti essere meno. E vedendovi, vi sareste condannati. Io sono le mie paure, che sono tante e alcune non hanno neanche un nome. E sono solo un’ombra, un refolo di vento freddo, un rumore nel silenzio, una frase ripetuta nella testa.

Io sono le mie speranze, sono la strada su cui cammino, sono il mio orizzonte, che non segue la curvatura della terra, ma quella meno geometrica della mia vita, dei miei pensieri, delle mie alternanti emozioni. Io sono quello che sono. E qualche volta sbatto ancora le braccia per provare a volare.

TRAINDOGS – “Io sono quello che sono”

Annunci

3 pensieri su “Io sono quello che sono

  1. E c’è tutto il diritto di esserlo!… Sempre in avanti per tentare di migliorarsi ( nel senso di stare bene nei propri abiti)… Ma esattamente con tutte le sfumature che ci stanno meglio…

  2. La mia psicologa una volta mi ha detto: Veronica, “stai sul pezzo”. Voleva dirmi che era il momento di esserci, li sulla ragione, con razionalita’, sul pezzo, sulle cose importanti, da fare, per me. Esserci per me, prima che per gli altri. Stare su di me. E funziona.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...