Io sono così (continuo ad acchiappare le nuvole)

Passeggiata sopra le nuvole

I bambini parlano al presente, perché il presente esiste. Possono vederlo, toccarlo, odorarlo.
Il passato, spesso, se lo sono dimenticati.
Il futuro è qualcosa che non capiscono, perché non ha una forma, né tantomeno un colore, e neppure un suono.
I bambini sanno che diventeranno grandi, perché gliel’hanno detto, anche se non sanno come, e in fondo non ci credono, perché gli sembra strano che i grandi siano stati bambini come loro.
I bambini amano, amano e basta, amano per sempre. Non pongono limiti, non fanno distinzioni. Amano anche quando non sono amati.

I bambini, quando si accorgono di non poter acchiappare le nuvole, ci restano male. Però continuano a provarci, sperando che prima o poi qualcuna gli resti impigliata tra le dita. E molti non smettono neanche da grandi. Li vedi con le mani protese. Li vedi che sorridono. Li vedi felici. C’è chi crede che siano matti. No, sono bambini.

TRAINDOGS – “I bambini amano”

Annunci

3 pensieri su “Io sono così (continuo ad acchiappare le nuvole)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...