Perversioni

Château Haut-Brion, 1959. Strepitoso vino, adoro i vini francesi, come pure la lingua francese. Io le ho provate tutte, ma il francese resta la mia preferita, è una lingua fantastica. Soprattutto per pronunciare oscenità. Nom de dieu de putain de bordel de merde de saloperies de connards d’enculé de ta mère. Sentite? È come pulirsi il culo con la seta. Ne sono affascinato.

“Matrix Reloaded”

Annunci