Ora basta?

Cosa sei, tu? Lo sai? Tu sei quello che è sempre lì a cercare di minimizzare le cose. Sempre lì che si sforza di essere moderato. Mai dire la verità, se credi che possa ferire i sentimenti di qualcuno. Sempre pronto ai compromessi. Sempre pronto ad accontentare la gente. Sempre lì a cercare di trovare il lato migliore delle cose. Quello educato. Quello che sopporta pazientemente ogni cosa. Quello che ha una dignità da difendere. Il ragazzo che non viola mai le regole.
Quello che la società ti ordina di fare, tu lo fai. Le norme della convivenza civile.

Ci devi sputare in faccia alle norme della convivenza civile.

Philiph Roth – “Pastorale americana”

Annunci

Momenti da appuntare

Christina mi si avvicina furtivamente e mi mette una mano sulla spalla. «Buon Giorno della Scelta. Ora io ti chiederò come stai, e tu mi devi rispondere sinceramente.»
A volte parliamo così, dandoci ordini a vicenda. Alla fine lei è diventata una dei miei migliori amici, nonostante i nostri frequenti bisticci.
«Sto bene. È dura. Lo sarà sempre.»
«Lo so.»
Camminiamo in fondo al gruppo, oltrepassando gli edifici ancora abbandonati con le loro finestre scure, sopra il ponte che unisce le due sponde del fiume fangoso.

«Già, a volte la vita fa davvero schifo» rimugina. «Ma tu lo sai perché io tengo duro?»

Sollevo le sopracciglia.
E lei solleva le sue, facendomi il verso.

«Per i momenti in cui non fa schifo» dice. «Il trucco è accorgersi quando arrivano.»

Veronica Roth – “Allegiant”